Ritorna la paura dei furti estivi a Mirano.

Ritorna la paura dei furti estivi a Mirano.

Nella notte fra sabato e domenica due ladri si sono attivati per derubare il bar della stazione di servizio carburanti di via Scaltenigo a Mirano. Erano le 1:30 di notte quando due malviventi hanno tagliato le sbarre della finestra sul retro facendosi luce con la luce di emergenza smontata dalla parete. Entrati hanno aperto le famigerate macchinette mangiasoldi impadronendosi del loro contenuto. Le slot machine contenevano le giocate della settimana; circa 4000 euro.

L’operazione è durata poco meno di due ore e i malviventi sono stati ripresi dal sistema di videosorveglianza del distributore di carburante. Nel filmato, anche la ronda dei carabinieri di zona che si sono fermati di fronte al bar alle ore 1:40 e non accorgendosi di nulla hanno continuato il loro giro.

La zona di via Scaltenigo a Mirano è stata più volte visitata anche nel vicino passato. Raccogliendo le informazioni dai residenti emerge che recentemente le abitazioni private hanno avuto delle spiacevoli visite soprattutto di giorno. La nuova tecnica è quella di agire in coppia e in auto fermandosi quando trovano un cancello aperto, racconta M.F.. Uno scende ed entra nelle abitazioni per arraffare velocemente quello che trova mentre il complice rimane nell’auto con il motore acceso. Se scoperti la scusa è sempre la stessa “ cerco Oscar, mi ha detto di passare…” in maniera insistente e decisa, quasi scocciata si allontanano velocemente imprecando.
Quello che preoccupa è che la notizia di un furo è diventata un fatto quasi normale, i delinquenti sono sempre più attivi e spesso impuniti. L’allarme che suona o il cane che abbaia allerta relativamente i vicini. Il modo di agire sempre più sfrontato e irriverente prende alla sprovvista chiunque. Il furto è poca cosa rispetto alla paura, poiché arraffano prevalentemente cellulari, portafogli, orologi e oggetti che depositiamo normalmente nell’ingresso di casa o in cucina, ma la sorpresa di trovarsi una persona estranea nella propria abitazione con intenti sconosciuti e potenzialmente pericoloso, ci sconvolge. Il pensiero va alle persone anziane o ai figli magari minorenni che nel periodo estivo possono trovarsi a casa da soli. Racconta ancora M.F. “non abbiamo più la tranquillità di portare fuori l’immondizia o le ramaglie del giardino e lasciare il cancello aperto.. ci rimane l’ansia di blindare sempre di più le nostre abitazioni”.

L’installazione di un buon sistema d’allarme e infissi solidi sono la base per una tranquillità famigliare, ma un rapporto di reciproco supporto con i vicini di casa diventa molto più efficace. In questo periodo di ferie estive i cosiddetti topi d’appartamento affinano le tecniche e sono costantemente a caccia di occasioni per visitare case e appartamenti e mettere così a segno più furti possibili. Non bisogna abassare la guardia.
Le forze dell’ordine chiedono collaborazione e nel caso si vedessero movimenti strani nelle abitazione vuote o comunque chiedono di denunciare o segnalare i furti avvenuti anche se di piccola entità. Tutto serve a raccogliere informazioni utili a rafforzare la vigilanza o anticipare spiacevoli sorprese. Tra i consigli utili suggeriscono di fotografare gli oggetti di valore come prova di legittima proprietà nel caso di recupero della refurtiva.

  • Notizie, cronaca, cultura e politica nel miranese .....
  • Sport, divertimento e attività ludiche ....
  • Manifestazioni di piazza, attività politiche...
  • Notti Bianche, Movida, ....
  • Manifestazioni di piazza, fiere e sagre nel territorio Miranese ......
  • Sport, incontri, sfide, attività delle associazioni sportive ....
  • Cultura, eventi, manifestazioni culturali e attività sociali ....
  • Cutura popolare e tradizioni miranesi ......
  • Turismo, eventi, cultura, opportunità ......
/*
*/