SKARROZZANDO PER MIRANO, A CHE PUNTO SIAMO?

B   2019 06 12 via castellantico via belvedereGRAZIE!
È con questa semplice ma potente parola che voglio cominciare questo breve articolo attraverso il quale faremo il punto, a più di un anno da La Skarrozzata, sull’abbattimento delle barriere architettoniche ed il rendere la nostra città una città per tutti.
GRAZIE a tutte le persone e alle associazioni che si spendono ogni giorno per realizzare tutto questo e far conoscere queste tematiche, perché, come ho già scritto in passato, per rendere la città inclusiva ci vuole l’impegno di tutti (cittadini, proprietari degli immobili, politici e uffici tecnici) e la definizione di progetti, interventi ed azioni diverse tra loro ma che, come piccoli pezzi di un puzzle, messe insieme contribuiranno a completare il processo di inclusione iniziato.

Attraverso la manifestazione La Skarrozzata, oltre a fare un’azione di sensibilizzazione, siamo venuti a conoscenza di ulteriori punti problematici per la nostra città e insieme agli uffici abbiamo cominciato a lavorare “sul come risolverli”. Alcuni possono essere superabili attraverso piccoli interventi come quelli che sono stati realizzati negli scorsi mesi estivi, mentre altri hanno bisogno di una maggiore programmazione e richiedono uno stanziamento maggiore di fondi.

Durante i mesi di giugno e luglio sono stati infatti eseguiti alcuni interventi di moderazione del traffico in via Castellantico / via Belvedere che hanno risolto anche alcuni problemi di attraversamento pedonale problematici per l’utenza diversamente abile (in foto gli interventi) e contemporaneamente l’amministrazione e gli uffici tecnici hanno iniziato il percorso per aggiornare il Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (P.E.B.A.). Il 9 luglio la Giunta ha adottato il Piano al cui interno sono stati anche inseriti alcuni punti rilevati durante La Skarrozzata dell’anno precedente e altri segnalati dai cittadini. Il Piano dovrà poi essere approvato in Consiglio Comunale dopo la fase di pubblicazione e il tempo previsto per l’invio di osservazioni da parte dei cittadini (gli elaborati progettuali e l’iter di approvazione possono essere visionati nell’apposita sezione del sito comunale). Il P.E.B.A., come leggiamo nella Relazione Preliminare, è uno di quei passi "invisibili" ma preliminari e fondamentali per realizzare quelli più concreti per andare #oltreilmuro e garantire un aumento della qualità della vita: “ ...si configura come uno strumento per far sì che gli spazi pubblici vengano sempre progettati con l'attenzione alle utenze deboli, infatti, dev’essere predisposto un quadro omogeneo di azioni tra loro integrate che consenta non solo di creare degli spazi accessibili, bensì di collegare spazi e contesti razionalizzando le risorse e perseguendo l'ideale di praticabilità, intesa come comfort ambientale”.

Per rendere la nostra città sempre più inclusiva ci vogliono quindi tante piccole azioni e la collaborazione di tutti proprio perché "Siamo tutti pezzi dello stesso puzzle...". È un messaggio semplice, a volte scontato ma che dovremmo ricordare ogni giorno. Un messaggio che i bambini e le maestre della Scuola Dante ci hanno lasciato la mattina del 2 Aprile, durante la Giornata della Consapevolezza sull'Autismo. Conoscere e ascoltare è il primo passo per una comunità inclusiva ove ognuno, con le proprie diversità, possa trovare il proprio posto. GRAZIE quindi alle Maestre che lavorano ogni giorno con i bambini per renderli adulti consapevoli delle diversità. GRAZIE agli uffici tecnici e agli Assessori che ogni giorno si spendono per risolvere concretamente i problemi e realizzare i progetti, e GRAZIE a tutti coloro che nei prossimi mesi si spenderanno per co-costruire nuove azioni di inclusione sociale.

Elena Spolaore
Consigliera Comunale, Capogruppo Partito Democratico

 

A   Spolaore Elena

Ultima modifica ilMartedì, 05 Novembre 2019 11:11
Altro in questa categoria: « BIMBIMBICI MIRANO 2019
  • Notti Bianche, Movida, ....
  • Notizie, cronaca, cultura e politica nel miranese .....
  • Manifestazioni di piazza, fiere e sagre nel territorio Miranese ......
  • Cultura, eventi, manifestazioni culturali e attività sociali ....
  • Sport, incontri, sfide, attività delle associazioni sportive ....
  • Cutura popolare e tradizioni miranesi ......
  • Manifestazioni di piazza, attività politiche...
  • Sport, divertimento e attività ludiche ....
  • Turismo, eventi, cultura, opportunità ......
/*
*/