L'IMPORTANZA DI UN BUON CONTRATTO.

avvocato Giuseppe Favaron Maurizio FoffanoL’importanza di un buon contratto per migliorare l’operatività e l’efficienza aziendale.


Prevenire è meglio che curare! Chi non è d’accordo con tale aforisma? Si tratta del cosiddetto “principio di precauzione”, che impone una condotta cautelativa per quanto riguarda le decisioni su questioni che potrebbero diventare controverse. La precauzione deve – o dovrebbe – riguardare ogni aspetto del nostro vivere quotidiano. Non ultime, le attività imprenditoriali e professionali.

Infatti, ogni impresa sviluppa diverse relazioni economiche e professionali che vanno tutte regolamentate tenendo presente la frenetica iperattività del Legislatore, che sempre più frequentemente aggiorna o introduce nuovi adempimenti necessari per rimanere “a norma”. Anche se per molte attività non esiste l’obbligo giuridico di stipulare un contratto in forma scritta, ma può essere sufficiente la forma orale o qualsiasi altro atto concludente, il contratto scritto comunque è imprescindibile per definire esattamente diritti e doveri delle parti, aumentare le probabilità di ottenere i servizi o le forniture, così come richieste, e di ricevere in controprestazione l’onorario concordato.

Ma allora, quale è il valore che si può attribuire ad un contratto ben scritto, piuttosto che ad un contratto predisposto senza le necessarie competenze? Peggio ancora, quali rischi si possono correre per la mancanza di un contratto scritto?

Purtroppo, per avere la risposta molto spesso occorre che sorga un problema. Sino a quando tutto “fila via liscio” può bastare una stretta di mano, o anche un contratto standard predisposto senza l’ausilio di un professionista, magari rigenerato da uno precedente buono per “tutte le stagioni” o scaricato da internet. Diversamente, l’esperienza insegna che sempre più frequentemente qualcosa va storto, e che tale evenienza determina ritardi, sospensioni e inefficienze con riflessi negativi a “cascata” sulla reputazione professionale, con mancata ricezione o mancato espletamento di un servizio o di una fornitura. Conseguentemente, genera ritardi negli incassi o mancata fatturazione, con costi espliciti e impliciti per il tempo che le risorse aziendali impiegano per risolvere il problema, dai “giri” di telefonate, e-mail e incontri con la controparte. A tutto questo si sommano successivamente i costi dei consulenti esterni; avvocati, commercialisti, tecnici, ecc. per reperire le soluzioni al problema. Fino alla extrema ratio delle lunghe, costose e incerte cause processuali in Tribunale.

I conflitti che possono derivare dai contratti insufficienti o – peggio - evanescenti condizionano enormemente l’operatività e l’efficienza aziendale, andando ad erodere la competitività e i profitti poiché le questioni coinvolgono sempre e comunque il portafoglio, in ultima analisi.

A propria tutela l’argomento va affrontato seriamente e in anticipo per arrivare, attraverso un professionista, ad un contratto “su misura” che se, da un lato, non può eliminare ogni rischio, dall’altro lato, può enormemente prevenire conflitti tra le parti e pertanto incidere sull’operatività e sull’efficienza aziendale. La società imprenditore, purtroppo, non ha ancora sviluppato totalmente la cultura dell’investimento nell’assistenza professionale preventiva nella redazione dei contratti (e men che meno nel concetto tout court), e per questo si trova a dover spendere molto di più, in termini di tempo e denaro, per risolvere in seconda battuta i problemi commerciali, piuttosto che per prevenirli, probabilmente per la mancanza di una percezione diretta e concreta del beneficio che si ottiene da tale investimento.

L’argomento “contratti”, comunque, è complesso e articolato e spesso non è sufficiente solo la figura dell’avvocato professionista, ma appare necessario e auspicabile un lavoro di equipe, con consulenti esperti dell’argomento oggetto del contratto. Professionisti tutti, l’avvocato in primis, tenuti per rispetto delle regole, per correttezza e per deontologia, a informare l’assistito del tipo di attività da espletare, delle iniziative da intraprendere degli onorari ipotizzabili. La teoria è chiara e lapalissiana, ma la prassi è inspiegabilmente un’altra. I contratti scritti e confezionati ad hoc hanno moltissimi e sicuri vantaggi, e assurgono ad elemento caratterizzante dell’azione imprenditoriale costituendone vera e propria tutela.

Avv. Giuseppe Favaron

  • Manifestazioni di piazza, fiere e sagre nel territorio Miranese ......
  • Turismo, eventi, cultura, opportunità ......
  • Manifestazioni di piazza, attività politiche...
  • Cutura popolare e tradizioni miranesi ......
  • Notti Bianche, Movida, ....
  • Cultura, eventi, manifestazioni culturali e attività sociali ....
  • Notizie, cronaca, cultura e politica nel miranese .....
  • Sport, incontri, sfide, attività delle associazioni sportive ....
  • Sport, divertimento e attività ludiche ....
/*
*/